RSS

Archivio dell'autore: mammadifferenziata

Swap natalizio

Quest’anno mi sono data alla creatività’ 🙂
Non che sia una grande esperta,sono proprio alle prime armi ma quando ti trovi lo Swap natalizio #giocaimmaginacrea di Mamma Felice non puoi non partecipare 🙂
Mi scuso con la mia abbinata per la mia creazione,io c’ho messo il cuore però

20140117-210608.jpg

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 dicembre 2013 in Uncategorized

 

Tag: ,

Tester

Ultimamente sta prendendo piede il testare gratuitamente prodotti.
Da mamma ritengo molto utile questa cosa perché
1) si risparmia
2) si rende un servizio utile
3) usciamo dalla nostra routine

Da quando la mia ‘carriera’ è iniziata ho testato diverse cose (pannoloni in primis 🙂 ) e adesso sono dietro a due progetti : FAGE fruyo 0% (un buonissimo yogurt che conoscevo già) e gli stivali da pioggia Havaians.
Quest’ultimo progetto mi piace molto e spero di essere scelta: gli stivali sono fighissimi 😁 ma avendo un costo altino non mi sono mai arrischiata di provarli.
Comunque adesso che ho letto,visto e discusso penso che siano ottimi stivali,speriamo di testarli 🙂

 
1 Commento

Pubblicato da su 30 novembre 2013 in Uncategorized

 

Quando finisce una mamma

Quando muore una mamma è un brutto colpo,viene meno una colonna portante della tua vita,un luogo sicuro.
A volte però si perde una mamma anche se questa è ancora viva.
Si perde emotivamente,si perde il luogo sicuro,la colonna portante.

Nascono tante mamme,ma non tutte riescono ad essere mamma fino in fondo.
A volte le mamme ‘muoiono’ subito,quando preferiscono le uscite,il look,l’ordine e rimpiangono ciò che erano.
A volte sono solo mamme di facciata: mamma davanti agli altri ma manca la mamma in casa.
A volte le mamme ‘muoiono’ quando siamo già grandi e tutto ciò che sapevamo ed in cui credevamo crolla.
Non importa se abbiamo 20 o 40 anni,torniamo bambini alla disperata ricerca di un posto sicuro.

La mamma deve essere l’abbraccio che non sappiamo di volere,la parola dolce che ci cambia la giornata,il nostro bugnami durante il compito.
La mamma deve essere quella figura che ci insegna a stare al mondo ed a spiccare il volo quando sarà il momento,quella figura che ci aiuta,consiglia e sostiene senza mai far prevaricare le sue idee sulle nostre.

Io vorrei essere una mamma così non quella che a me ha distrutto due volte le certezze e il luogo sicuro e,nonostante gli errori che farò,spero di non far mai crollare le certezze dei miei figli,di non fargli mai pensare ‘non è la persona che credevo fosse’

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 novembre 2013 in Uncategorized

 

Anche cenerentola si accontentó

20131021-104819.jpg

Sabato pomeriggio.
Negozio per Bambini.
Mamma,babbo e figlia di nemmeno 2 anni stanno scegliendo un paio di scarpe per la piccola.

Sul pavimento ci saranno almeno 10 scatole aperte.
La bimba sta camminando avanti e indietro per far vedere le scarpe ai genitori.

Premessa: la bimba non ha nessun problema ai piedi ne di andatura.

La scarpa nera al babbo non piace ‘il nero è troppo… Nero’
La scarpa da tennis non piace perché ‘troppo da tutti i giorni’
Lo stivaletto alla mamma non piace perché ‘avevo in mente un tipo diverso di stivaletto ma non lo saprei descrivere’
Quelle lucide sono troppo lucide,un altro modello non convinceva…

Fatto sta che la bimba avrà provato tutte le scarpe della collezione Primigi numero 23/24 e ai genitori non ne piaceva neppure una! La mamma ha anche chiesto se sarebbe uscito qualche altro modello…

Non conosco gli eventi mondani a cui dovrà partecipare questa bimba,ma si parla comunque di una bimba di quasi 2 anni,cosa dovrà mai fare?!!!

Poi ci lamentiamo se troviamo le commesse stressate

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 ottobre 2013 in Uncategorized

 

Quando la febbre è la tua salvezza

Si,è brutto da dire ma Il Grande ha avuto la febbre per 2 giorni ed io e Darling ci siamo goduti un po’ di pace.
Se poi La Piccola avesse dormito una notte intera avremmo raggiunto il nirvana.

Il Grande è un bimbo bravo e buono ma non sta fermo un attimo (ne’ con il corpo ne’ con la lingua) e richiede -ancora- la nostra costante presenza. Così vederlo dormire per buona parte del primo giorno di febbre ci ha fatto respirare un po’ e le nostre orecchie hanno ringraziato di aver avuto almeno un giorno di ferie.

Lo so che facciamo questi discorsi solo perché abbiamo la fortuna sfacciata di avere figli che si ammalano 1/2 volte l’anno,ma è anche vero che svegliarsi con lui che chiacchiera (con la vocetta da ultrasuoni) già alle 7.30 di mattina e smette alle 22.30 dopo qualche anno ti sfinisce.
E pensare che i nonni a 18 mesi volevano farmelo portare dallo specialista perché diceva solo 20 parole…

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 ottobre 2013 in Uncategorized

 

Educare le mamme

Io sono per la libera scelta. Della serie poco mi importa di cosa decidi che vada bene per la tua prole,tu sei la mamma,tu ti spupazzi loro è le conseguenze che derivano.
Ma dopo non ti lamentare!

Se scegli di non importi quando fanno i capricci ma di cedere,abbi la maturità di accollarti la tua scelta,non dare la colpa a loro.
L’unica loro colpa è di essere furbi,di essere in grado di spingerti al limite ed è proprio quando siamo sull’orlo del baratro che si fa la differenza.

Se poi ci sono più figli non nascondersi dietro ‘eh,ma io sono la stessa e le regole sono le stesse’ quando i figli sono diversi!

Siamo donne,abbiamo armi dialettiche e persuasive che gli uomini si sognano,mettiamole in atto anche con i figli!
Certo,all’inizio ci possiamo appoggiare sul metodo educativo che abbiamo attuato con il precedente,ma piano piano impariamo a conoscere il nuovo arrivato e a fare quei piccolo accorgimenti al nostro comportamento,alle regole e al modo di farle rispettare per farglieli comprendere,accettare e rispettare.

E possiamo dirlo apertamente se siamo stanche,se non abbiamo più le energie per tenere testa al nuovo arrivato come abbiamo fatto col primo.
Avremo sempre commenti contro (ma quando mai non ne abbiamo),ma verremmo sicuramente poù apprezzate,riusciremo anche ad avere un sostegno ed un po’ di relax per ricaricare le forZe.

Alla fine Tata Lucia non ha proprio torto,dobbiamo essere noi genitori educati su come è meglio crescere
Un figlio per poterlo,a nostra volta,educare.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 settembre 2012 in Uncategorized

 

Le 10 bugie che si raccontano le mamme

le 10 bugie che ci diciamo noi mamme

Ho appena letto questo articolo su Pianeta mamma.
Intanto chiedo scusa all’autrice per aver modificato un po’ il titolo,spero non se la prenda 🙂

Davvero la maggior parte delle mamme si rispecchia in quelle bugie?

Sinceramente quest’articolo mi ha lasciato un po’ basita.
Sembra appoggiare il mito della mamma perfetta che dice/pensa una cosa e solo quella fa.
Le spiegazioni che vengono date alla ‘bugia’ sono del tipo : ‘ ti stai raccontando questo per non sentirti in colpa di non essere una supermamma’

Sbagliato!

Si dovrebbe invece dire alle mamme ‘ lasciate perdere qualche sgarro non ha mai fatto male a nessuno,certo bisogna tenere conto che non deve diventare la regola e,se lo diventa,dobbiamo assumerci le nostre ‘colpe’.

Se diamo al bimbo una merendina fuori pasto pace! Certo,se sono le 11,30 dobbiamo tenere presente che a pranzo non mangerà e che vorrà fare merenda prima della solita ora.

Ma che male c’è?

La peggiore è quella in cui si parla di come la mamma occupa il tempo dalle 18 alle 21.
Fa tutto lei da sola.
Non devi supportarla! Dirle ‘o poverina ha fatto tutto lei e alle 21 crolla…’
Devi dirle ‘ impara ad avere i tuoi spazi.appena arriva il partner lasciagli 10 minuti poi mollagli il pargolo e rilassati un’ora.Impara a cucinare prima e congelare o fai fare a lui mentre tu ti coccoli il piccolo’

In generale nell’articolo i partner non sono presi in considerazione…
Siamo tutte mamme single?

Dovremmo dare una svolta a questa visione esclusivamente femminile nell’avere un figlio e nella gestion della vita familiare.
Una famiglia si fa in due,ognuno deve adempiere ai doveri e godersi i diritti.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 aprile 2012 in Uncategorized